* Sabato 29 maggio 2021, ore 17,00, conferenza dal titolo: FEDERICO TAVAN. UN ALIENO AD ANDREIS, con gli studenti della classe IVCU del LEOPARDI-MAJORANA di Pordenone coordinati dalla professoressa SUSANNA CORELLI.

La conferenza nasce dall’approfondimento su Federico Tavan che la classe IVCU dell’IIS “Leopardi – Majorana” ha effettuato, prima di dedicarsi alla stesura di un testo narrativo sul poeta, nell’ambito del progetto regionale “Personaggi interessanti in cerca d’autore verso una Mappa Parlante degli scrittori del FVG” con la collaborazione di Radio Magica e dell’Università di Udine. Il progetto e altre mappe parlanti già realizzate da noti scrittori del FVG sono visibili nel sito di Radio Magica (Sezione progetti www.radiomagica.org).
Alcuni studenti della classe (Irene Caputo, Lorena Deda. Elisa Fedrigo Angela Frate, Gabriele Garbo, Sofia Macrì, Lorena Nicoletti, Domenico Scarpace, Sofia Tomasi, e Lisa Vidotto) hanno dedicato le loro energie per conoscere meglio questo personaggio del territorio friulano sia attraverso interviste a parenti, amici e studiosi dell’autore (in particolare ad Aldo Colonnello del Circolo Culturale Menocchio), sia attraverso la lettura di tesi di laurea a lui dedicate, di articoli di giornale e della sua opera pubblicata in Cràceles cròceles e nelle altre raccolte.

FEDERICO TAVAN, UN ALIENO AD ANDREIS
Federico Tavan è stato un poeta di lingua friulana nato il 5 novembre 1949 ad Andreis in Val Cellina, dove è morto il 7 novembre del 2013. La sua vita è stata segnata dalla malattia mentale e dall’amore per la poesia. Le sue opere sono state curate dal Circolo Culturale Menocchio e pubblicate a partire dal 1984. Di lui si sono occupati tra gli altri, Pierluigi Cappello (Federico Tavan nostra preziosa eresia, a cura di Pierluigi Cappello, Danilo De Marco e Paolo Medeossi; con foto di Danilo De Marco, Forum Edizioni – Udine, 2008) e Marco Paolini (https://www.youtube.com/watch?v=k9kcWcP9504&t=5s).
Del 1997 (nuova edizione 2011) è la raccolta Cràceles cròceles, con fotografie di lvette Vandeweghe, Circolo culturale Menocchio / Olmis, Osoppo (UD), con postfazione di Mario Turello che contiene quasi tutte le sue opere che circolano in altre edizioni.

L’incontro consisterà nella lettura e contestualizzazione di una scelta di poesie, presentate in parte in friulano, in parte in traduzione italiana, attraverso le quali conoscere le emozioni dell’autore legate alla sua diversità ed al profondo senso di appartenenza alla sua terra montana che ne scaturisce.

L’incontro sarà visibile da sabato 29 maggio 2021, alle ore 17,00 ed anche successivamente, al seguente indirizzo, vai a >>>>>>>>>

Il Presidente
Prof. Antonio Dulio