Mercoledì 16 giugno 2021, alle ore 17,00, nella Sala Teresina Degan Biblioteca Civica di Pordenone, oppure online collegandosi alla piattaforma AGORA’ DEL SAPERE / ZOOM / UNIVOCA Torino, con le seguenti coordinate:
ID: 99661202142 – PW: 418364 oppure Invito:
https://zoom.us/j/99661202142?pwd=L3NFdy9HUkNhNlRMRzlwb2NqSVp5dz09, incontro con Marcello Ciccuto, Università di Pisa, Presidente della Società Dantesca Italiana che introduce Domenico De Martino, Università di Pavia, Direttore artistico Festival di Ravenna 2021, su “Le illustrazioni per la Divina Commedia: l’esempio di Sandro Botticelli”.

Vedi locandina allegata: Locandina Marcello Cuccuto

Si metteranno in luce le caratteristiche salienti dell’intero progetto illustrativo della Commedia realizzato da Sandro Botticelli estensivamente sul fondamento del commento di Cristoforo Landino per l’edizione fiorentina del 1481. Si parlerà anche dei numerosi riscontri danteschi reperibili nella pittura dell’artista, in un contesto che volle riconoscere in Dante un modello di personalità impegnata nella definizione dei più alti valori del vivere civile e fare peraltro della sua esperienza poetica un luogo di svolta per la riflessione su tutte le arti nel pieno della stagione dell’Umanesimo.

Marcello Ciccuto, è professore ordinario di Letteratura Italiana presso l’Università di Pisa, ha insegnato in varie università europee e statunitensi. Direttore delle riviste scientifiche ”Humanistica”, “Letteratura & arte”, “Studi rinascimentali”, “Italianistica”, è Presidente della Società Dantesca Italiana. Ha studiato la letteratura del Medioevo, il Quattrocento e il Cinquecento, il Novecento. Recente lo studio complessivo di un celebre codice petrarchesco: Reliquiarum servator. Il manoscritto Parigino latino 5690 e la storia di Roma nel Livio dei Colonna e di Francesco Petrarca, Pisa, Edizioni della Normale, 2012, nonché il volume di commentario all’edizione in fac-simile del ms. illustrato di Oxford, Bodley 264 (Roma, Istituto dell’Enciclopedia Italiana, 2014). Si occupa da oltre trent’anni dei rapporti tra arte figurativa e letteratura, tema al quale ha dedicato svariati volumi.
Domenico De Martino è docente a contratto di Storia della critica letteraria nell’Università di Pavia; dal 2010 al 2019 ha coperto l’insegnamento di Filologia dantesca presso l’Università di Udine; si occupa, oltre che di studi danteschi, di storia degli studi e della filologia. Collaboratore da oltre 25 anni dell’Accademia della Crusca, fa parte del Comitato di redazione degli “Studi di grammatica italiana”; dal 2011 dirige il Festival Dante 2021 di Ravenna. E’ membro della Società dei Filologi della Letteratura italiana e del Comitato scientifico della Fondazione Primo Conti.

Il prof. Marcello Ciccuto e il prof. Domenico De Martino hanno curato l’edizione in 9 volumi della Commedia (con ricchissimo apparato iconografico e con scorrevole, ma denso commento) per Gedi edizioni, dicembre 2020-marzo 2021.

Nel rispetto delle misure di prevenzione anti-Covid 19: accesso con temperatura non superiore ai 37,5*, uso della mascherina chirurgica durante tutto l’evento, uso di gel igienizzante, si precisa che la capienza della sala “Teresina Degan” è di 23 posti. E’ obbligatoria pertanto la prenotazione tramite e-mail a dantealighieripn@libero.it
Nella richiesta di prenotazione dovranno essere indicati, per ogni singola persona, nome cognome e numero di telefono (nel rispetto della normativa sulla privacy).